Categorie
covid

Italia 7 Giugno 2021

La mobilità continua a crescere. Ci avviamo verso la valle con il rischio di una successiva risalita se dovessimo procedere lungo il profilo che ci porta a valori di mobilità tre volte superiori quelli sperimentati con le restrizioni da zona gialla.

Categorie
covid

Italia 30 Maggio 2021

L’alto tasso di vaccinazioni comporta una ulteriore diminuzione dell’eventuale aumento nel numero di nuovi casi anche in presenza di aumento della mobilità fino a quattro volte il livello attuale.

Categorie
covid

Report 27 Maggio 2021

Prosegue la discesa nel numero dei nuovi casi. La mobilità continua a salire su un profilo abbastanza lento (ancora e grazie al mantenimento delle zone in giallo). Segnali di instabilità in Abruzzo e Provincia Autonoma di Bolzano.

Categorie
covid

Report 17 Maggio 2021

Continuiamo a scendere anche se in qualche Regione si osservano lievi segnali di peggioramento.

Categorie
covid

Report 16 Maggio 2021

Prosegue l’effetto positivo sulla diminuzione del numero degli ospedalizzati indotto dal gran numero di vaccinazioni nella categoria degli ultrasessantenni.

Categorie
covid

Italia 15 Maggio 2021

Il modello è stato rielaborato per dare conto della consistente diminuzione del numero degli ospedalizzati. In particolare l’andamento dei dati può essere interpretato assumendo che il tasso di ospedalizzazione, il tempo medio di permanenza in ospedale e il tempo medio per la negativizzazione degli infetti non ospedalizzati si riducano consistentemente con l’aumento della percentuale delle vaccinazioni negli ultrasessantenni della popolazione. I due scenari di rientro della mobilità prevedono rialzi verso valori molto alti: due volte la mobilità del periodo pre festività fine 2020, quattro volte la mobilità del periodo pre festività fine 2020. Solo il secondo può creare qualche problema ma con un picco di ospedalizzati comunque ben inferiore rispetto all’ultima, più recente ondata.

Categorie
covid

Report 11 Maggio 2021

Situazione invariata rispetto ad ieri. Campania, Piemonte ed Umbria in peggioramento.

Categorie
covid

Italia 10 Maggio 2021

Trend ancora in discesa, vicini al bivio però. Inseriti due scenari: il primo (in blu) è quello per il quale la mobilità cresce fino ad un valore pari a due volte il livello sperimentato a metà Aprile; il secondo (in viola)  è quello per il quale la mobilità cresce fino ad un valore pari a tre volte il livello sperimentato a metà Aprile. Si tiene conto del trend attuale delle vaccinazioni. Inoltre, ho dovuto considerare l’effetto di un minore tasso di ospedalizzazione mano a mano che cresce il numero degli ultrasessantenni vaccinati. Questo effetto spiega la discesa più ripida, in questa terza ondata, del numero degli ospedalizzati e permette di mantenere il numero dei positivi simulati ad un livello non inferiore a quelli effettivamente testati.

Categorie
covid

Report 7 Maggio 2021

Situazione generale in miglioramento. Si sposta in avanti il rischio di partenza di una nuova ondata (con picco progressivamente più basso per effetto delle vaccinazioni).

Categorie
covid

Report 4 Maggio 2021

Un passo in più verso la curva in blu, ovvero lo scenario con mobilità in progressivo aumento fino ad un livello paragonabile a quello sperimentato poco prima delle festività di fine 2020. Il picco della nuova ondata rimarrebbe più basso (per effetto dell’incremento nel ritmo delle vaccinazioni) sotto, tuttavia, l’ipotesi che la mobilità non superi il livello di cui si è detto.